venerdì 14 agosto 2009

Promozione cuccioli

Teresina mi ha cambiato la vita. Non è un'espressione esagerata, è semplicemente vero. Con lei si è creato un legame molto forte, un legame che mi sarebbe apparso ridicolo anni fa. Mi ricordo che quando a una mia cugina morì il cane, io trovai il suo soffrire esagerato, al limite del fastidioso.
"E vabbè, è un cane, mica un tuo caro!" le dissi una volta e lei mi rispose che sì, era un suo caro.
Ora capisco. Teresina è un mio caro. Le voglio un bene pazzesco e con lei, giorno dopo giorno, scopro cosa sia l'essere ricambiata in modo maggiore di quello che io le offro.
Grazie a questo rapporto, vedo il mondo animale con tutta un'altra prospettiva, ne sono pienamente coinvolta ed è per questo che sono sbalordita, schifata, innervosita dal leggere promozioni estive "estate cucciolo"(che a Natale diventerà "natale cucciolo" e a pasqua "pasqua cucciolo"). Praticamente ti vendono un cucciolo di qualsiasi razza a metà prezzo, come nei saldi di fine stagione, però invece che il vestitino strafigo ti prendi un cucciolo di essere vivente con sentimenti e anima a seguito. Povere creature.

P.S.: da domani sono in ferie e forse vado a Imperia, da amici. Felici giorni a tutti.

5 commenti:

un cronista Altrove ha detto...

Ferie dissero...
"Arriva Nua, finalmente qualcuno che viene da noi, qui era una noia mortale!", allora una tra loro disse alle altre Ferie: "Guardate che porta anche un cane!!"... per un attimo ci fu un silenzio glaciale... poi all'unisono tutte si misero a ridere e a rincorrersi e a tirasi legnetti e palline, a fischiarsi per chiamarsi e a scodinzolare per gioire... Ferie volevano essere allenate per riuscire a trascorrere con i due nuovi ospiti il miglior periodo possibile.

e questo è anche l'augurio d'Altrove

stai bene
un cronista

Riccardo ha detto...

meno male che ogni tanto qualcuno riesce a capire...

ma queste riflessioni non dovrebbero portare a criticare i saldi...
non è quello che è sbagliato (o almeno è solo un granello)
è l'etica del come la gente vive il rapporto con gli animali.
Li usa
Perchè da cuccioli sono bellini, li sfrutta
li picchia li lascia soli, li abbandona
talvolta li uccide pure.

L'uomo da un tale basso prezzo al mondo animale (a cui peraltro appartiene), che compra carne macellata dicendosi "Beh, sono animali da macello, son nati apposta" come se fosse giusto.
Ancora più spesso compra bustine senza rendersi conto che ciò che compra è carne, roba che correva provava emozioni e via dicendo.
Solo che messa in busta lavata adeguatamente non sembra, è fatto tutto apposta per non far riflettere.
Chi ha deciso che un uomo è padrone della vita di un animale?

Laura S. ha detto...

Saldi, eh?
Il problema non sono le promozioni, ma chi le fa.
L'uomo si illude sempre che questo mondo sia suo...
Ma non è così.
(Io mangio carne, ma a volte ci penso a questa cosa..."Questo era un vitello, questo era un pollo"...)
Ciao e buone vacanze!
Ottimo post!

il giardino di enzo ha detto...

Ciao Nua, son tre volte (anzi ora quattro) che cancello ciò che sto scrivendo, tanto ci sarebbe da dire a proposito.
Questo antropocentrismo mi fa schifo e oltretutto sta uccidendo il genere umano.
La società non esiste, ognuno per conto suo, costi quel che costi: l'importante è che costi.
Magari con il 50 per cento di sconto.
Unisci et Imperia.
Buone ferie, saluti tanti

Squilibrato ha detto...

A me l'ha cambiata Golia. Sono 4 anni ormai, ma ci stiamo ancora conoscendo. Non smettiamo mai d'imparare l'uno dall'altro. Lo adoro.