giovedì 30 luglio 2009

Solo grazie a me stessa

Quando una persona diventa dolce, quando, all'improvviso, ti appare come l'avresti sempre voluta, potrebbe essere una fregatura, perciò alta la guardia, sempre. Non abbassare mai lo sguardo e non distrarsi mai.
L'altro giorno pensavo fosse venuta a trovarmi la signora di sotto, quella che, amorevolissima, mi porta sempre due fette di torta, e, invece, mi sono trovata faccia a faccia con Marco. Ha osato e io, nel vederlo con tutta la sua altezza a due cm da me, ho avuto una fifa nera. In ordine di apparizione ho pensato:
1. ora mi sgozza senza pietà.
2. mi distrugge le poche cosa che ho in casa.
3. si mette a urlare come un pazzo.
4. mi picchia.
Calma. Calma. Ho deglutito il nocciolo della paura, ho guardato dove fossero il mio cellulare e il vaso pesante della saletta, in caso di bisogno, l'ho guardato dritto negli occhi e ho detto c-i-a-o.
Ha detto "Ciao" anche Tina, saltandogli ai piedi scodinzolando come una pazza. Per poco non lo lecca da testa a piedi. Lì ho sentito un po' di calma coprirmi le spalle: i cani sentono se c'è rabbia, no?
Per non allungare il brodo, Marco è venuto a dirmi che ha deciso di non portare avanti la separazione per colpa, che metà della casa sarà mia, che mi risarcirà della Cinquecento e che, se accetterò, mi aiuterà a trovare un lavoro più retribuito.
Bene. Evviva. Invece no. Non ci sto, perché detta e fatta come dice lui, sembra una sua concessione e, invece, è tutto un mio diritto e lo voglio come tale. Non ho alcuna intenzione di dirgli "Grazie!". Nemmeno per sogno. Mi conquisterò tutto a modo mio, senza riconoscenza futura, senza alcun senso di debito. Voglio essere riconoscente solo a me stessa, capito?

7 commenti:

Laura S. ha detto...

E' un tuo diritto, che cacchio!
DIAVOLO SE LO E'!
Hai fatto bene, hai fatto!
(Tina in caso di bisogno, sono certa che ti difenderà, comunque...I cani lo sanno!)
;)
Ciao!

Chica ha detto...

...all'inizio hai scritto :"potrebbe essere una fregatura"...condizionale è d'obbligo e se lo hai messo ti sei lasciata il beneficio del dubbio...potrebbe anche essere che anzichè una concessione come pensi tu, anche lui abbia elaborato l'idea che è un tuo sacrosanto diritto avere quelle cose...e a modo suo questo è un modo per mostrartelo senza apparire troppo arrendevole...
Ovviamente sono solo considerazioni (personali)fatte leggendo un post senza conoscere minimamente la situazione....ma sceglierei l'incontro a metà strada...nelle arti marziali questo si chiama "Vincere senza combattere".....e non è una resa, credimi...è un concetto molto diverso..significa che se riesci a condurre qualcuno con la ragionevolezza a non confrontarsi in uno scontro (fisico o psichico che sia) hai già vinto....

nua ha detto...

Laura, hai ragione: Tina sa e sente. Di lei ho fiducia totale.

Chica: a me dà fastidio questo suo improvviso cambimento. Anzi mi fa un po' paura e non vorrei che, la metà strada, mi mettesse (o mi metta?) nella strana condizione di avere un nuovo legame con lui. Hai presente quei legami che si creano per una subdola forma di riconoscenza? Calcola anche che c'è ancora amore e/o attrazione fisica da entrambe le parti. Devo tenere le distanze.
Poi ho omesso qualcosa in ciò che ho scritto. Ho abbreviato moltissimo. In realtà c'è stata una sua confessione del perchè ha iniziato a comportarsi in un certo modo con me e, questo, mi ha fatto capire molte cose. Capirle mi mette a rischio di cedere, quindi devo stare molto attenta. Che casino, aiuto!

Chica ha detto...

..immgino che ci siano molte cose che (giustamente) da qua fuori s'ignorino...ma tu le sai....
Sarai anche in grado di valutare se è un rapporto che si può recuperare (nel tempo e sotto qualunque forma). Ho presente quelle forme insinuanti di riconoscenza nei confronti di chi (sembra)ci sia stato d'aiuto.
I cambiamenti repentini possono spiazzarci ma, non è detto che siano falsi. Credo che il tempo e la distanza possa aiutare a ri-vedere quel che si è vissuto con più distacco e, forse, con più onestà verso se stessi e l'altro...

AnimaNera Master ha detto...

Direi che hai fatto bene a non cedere... Sarebbe stato un compromesso con eventuali conseguenze... Alcuni problemi possono anche restare, come il valore della casa, ma quando si è deciso di chiudere una storia, civilmente si deve andare avanti e civilmente si risolvono le problematiche... Ha poco senso lasciare dischiuse delle porte...

nua ha detto...

Chica, grazie. Dovrò metabolizzare il suo cambiamento, sempre che sia sincero. Intanto vado avanti per la mia strada fradicia di orgoglio.Dalla sua reazione capirò molto.

AnimaNera, è che quando c'è amore il chiuso ermetico soffoca.

il giardino di enzo ha detto...

La mia ex moglie ha impiegato 16 anni prima di riconciliarsi con me, e non ho mai scoperto perché dovesse essere in collera visto che sono stato la parte "offesa". Mi ha subito messo in difficoltà con la figlia, con i soldi, e io ho imparato a diffidare di lei, fino a troncare ogni relazione con lei, se non il "ciao". Ieri mi hanno fatto piacere la sua tranquillità e il suo affetto, ma continuo sotto sotto a diffidare. Ciao Nua, buona giornata.